Venerdì 4 novembre io e il mio collega Luigi Barcellona siamo partiti da Crotone per andare alla “Città dei ragazzi”, a Cosenza, dove si è svolta l’assemblea di Crescere al Sud. Erano presenti 3 realtà: Crescere al Sud, SottoSopra e UndeRadio (la web-radio del Movimento Giovani per Save the Children).

Siamo arrivati un po’ tardi alla presentazione della giornata, ma non poi così tanto, perché abbiamo capito che si stava svolgendo un brain-storming su 3 tematiche principali: disoccupazione giovanile, dispersione scolastica, malfunzionamento dei sistemi dei mezzi pubblici.

Abbiamo iniziato le attività con un gioco simile ad una caccia al tesoro. Siamo stati divisi in 5 gruppi, ma anziché oggetti, ci hanno chiesto di trovare persone con caratteristiche speciali: ragazzi con il nome Francesco, ragazzi che avevano suonato/cantato davanti ad un pubblico, ragazzi che lavorano, un ragazzo che era nato molto lontano dal nostro Paese. Poi ci hanno diviso in base alle nostre regioni di provenienza: Calabria, Sicilia, Campania, Puglia, per formulare un urlo!

Dopo il gioco, in 10-15 persone abbiamo parlato della radio, discutendo assieme sul da farsi. Io e Luigi abbiamo aiutato Aurora e Claudia a raccontare tutto attraverso UndeRadio. E’ stato molto divertente, anche perché per noi era esperienza tutta nuova.

In seguito, ogni regione ha inventato una specie di intervista con tanto di “interprete” per sordomuti. I ragazzi di Palermo hanno mostrato un video e hanno mimato le strutture più importanti (monumenti, chiese…).

Dopo siamo tornati in albergo per poi uscire dopo 1 ora e andare in un pub a mangiare tutti assieme.

La mattina seguente ci siamo recati alla “Città dei ragazzi” e abbiamo stabilito insieme le coppie per le interviste e le coppie da intervistare.

Io e Aurora abbiamo intervistato il gruppo della radio del giorno prima e a fine intervista ci era stato chiesto di rispondere a questa domanda: “Cos’è per te Crescere al Sud?”.

A Cosenza era presente una bambina di 10 anni e abbiamo fatto domande anche a lei. Le abbiamo chiesto: “Visto che sei la più piccola del gruppo, cosa pensi di questo progetto? Come hai vissuto questi 2 giorni?”.

Dopo abbiamo preso parte alla discussione, organizzata in 5 tavoli, sulle tematiche principali dell’assemblea. Il tavolo a cui io e Aurora abbiamo partecipato era quello sul malfunzionamento dei mezzi pubblici. E’ stato molto interessante confrontarmi con ragazzi di altre regioni d’Italia!

Dopo la conferenza abbiamo realizzato l’ultima intervista, ponendo domande del tipo: “A cosa sono serviti questi due giorni? Cosa pensi di Crescere al Sud?”.

Dopo l’intervista siamo andati in un ristorante-bar veramente bello e alla fine abbiamo mangiato anche una torta grande di Crescere il Sud!
Infine, io e Luigi ci siamo “intervistati” a vicenda esprimendo le nostre opinioni su questi due giorni.

È stata un’esperienza fantastica soprattutto perché siamo entrati nel mondo della radio e poi perché abbiamo conosciuto bravissime persone.

Alessandro Campisi, SottoSopra Crotone
Luigi Barcellona, SottoSopra Crotone