Viviamo in un paese dove i minori convivono con i diritti negati. 

Viviamo in un paese dove povertà, esclusione sociale e discriminazioni condizionano le nostre vite, impedendoci di essere protagonisti del nostro futuro.

Ma chi dice che non possiamo cambiare le cose? 

Proviamo a pensare a Greta Thunberg, nostra coetanea e attivista svedese. È riuscita a smuovere il mondo grazie alla sua determinazione. 

"Non si è mai troppo piccoli per fare la differenza": queste le sue parole. Parole che hanno ispirato i ragazzi di SottoSopra, il Movimento giovani per Save the Children Italia nell’organizzazione del “Festival SottoSopra per il protagonismo e i diritti dei ragazzi” che si svolgerà a Bari dal 16 al 18 luglio. 

Il Movimento SottoSopra, attivo in 15 città italiane, accoglie le diversità rendendole nuove idee e cambiamento sociale e si impegna in azioni di sensibilizzazione in tutto il territorio nazionale. Fra queste rientra anche questa prima edizione del Festival SottoSopra, il cui hashtag ufficiale è #WeAllRights poiché l’evento vuole essere anche un’occasione per festeggiare i trent'anni della CRC (Convenzione ONU sui diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza). Oltre 350 ragazzi provenienti da tutta Italia saranno coinvolti in attività, workshop, un urban game per le strade e le piazze di Bari, con azioni di sensibilizzazione e riqualificazione, una manifestazione artistica e culturale aperta alla cittadinanza, talk adulti e ragazzi, tavoli di confronto.

L’obiettivo della manifestazione è “coinvolgere coetanei, adulti e istituzioni in un dialogo costruttivo sul ruolo che i giovani possono giocare, da protagonisti, sui grandi nodi del futuro del nostro Paese, dallo sviluppo sostenibile alla lotta ad ogni forma di discriminazione, dal contrasto alla povertà educativa alla riqualificazione delle periferie urbane”.

Il festival è patrocinato dal Comune di Bari e dall’Università degli Studi di Bari, Aldo Moro.  

IL PROGRAMMA

L’apertura del Festival si svolgerà martedì 16 luglio alle 16 presso l’Università degli studi di Bari “Aldo Moro”. Proseguirà, a partire dalle 20,30, con un evento serale speciale aperto al pubblico presso i giardini di piazza Garibaldi, dedicato ai ragazzi e al protagonismo giovanile: oltre alle performance artistiche e musicali che si susseguiranno nel corso della serata, un talk show dedicato proprio al tema dei diritti e del ruolo dei giovani. A discuterne, oltre ad alcuni rappresentanti del Movimento SottoSopra, del Movimento Friday 4 Future e di Save the Children Italia, il rapper romano Amir Issaa, lo scrittore Gianrico Carofiglio e l’attrice Anna Foglietta.
Il giorno successivo le strade e le piazze della città saranno protagoniste dell’Urban Game, una caccia al tesoro per promuovere tematiche e articoli della CRC in collaborazione con realtà del territorio. A conclusione del Festival, il 18 luglio, i ragazzi si confronteranno in tavoli tematici anche con esperti esterni sui temi a loro vicini, tra i quali gli stereotipi, il cambiamento climatico, l’Agenda 2030, le migrazioni e diritti, il cyberbullismo e le nuove tecnologie.

IL Festival si avvale della collaborazione di diverse associazioni: Retake Bari, Orto Circuito, Avanzi Popolo, Tou Play, Il Punto Luce di Bari con il Centro educativo 'Fuoriclasse' e Casa Centro ANSPI. 

Ma perché proprio Bari?

Un tipico modo di dire è "A Bari nessuno è straniero." Essendo uomini, tutto ciò che è umano ci riguarda. La diversità non è qualcosa che divide, ma che unisce. 

Per questo motivo si è scelto il capoluogo pugliese.

Saranno i ragazzi stessi a mobilitarsi diventando attivisti per cambiare l'ambiente e la società in cui vivono.

L’obiettivo è quello di coinvolgere più persone possibili in un dialogo che parta dal presente e che guardi al futuro, con la voglia di costruire un paese che sappia rispettare e garantire i diritti di ogni bambino. 

Potete seguire il Festival sulle pagine social Instagram e Facebook di SottoSopra e attraverso le dirette radiofoniche e i podcast di UndeRadio, la web-radio dei ragazzi di Save the Children, che è anche media partner dell’evento. 

GUARDA IL VIDEO LANCIO DEL FESTIVAL 

                                                                                                                                                                                         Asia e Camilla 

 

 


Tags: 
Save the children Italia; diritti infanzia e adolescenza; giovani; Festival; SottoSopra; clima; tecnologie digitali; protagonismo giovanile; eventi Bari; estate Bari

Podcast Correlati